Home News Kelly Clarkson, come Kesha, accusa Dr.Luke

Kelly Clarkson, come Kesha, accusa Dr.Luke

492
0
SHARE

di Mela Giannini 

Che nell’ambiente musicale al femminile americano (e non) ci fosse finalmente una sorta di “ribellione” contro un sistema assolutamente maschilista, lo si era capito con il caso di Kesha –molestata sessualmente e minacciata dal produttore Dr. Luke, spalleggiato dalla Sony Music – vista la grande mole di artiste, di grosso calibro (Lady Gaga, Lorde, Lena Dunham, Ariana Grande, Demi Lovato, Taylor Swift, Adele e tantissime altre) che si sono schierate a favore della stessa Kesha.

Ultima in ordine di tempo è stata l’artista Kelly Clarkson, che durante un’intervista al programma Kyle & Jackie O Breakfast Show è andata anche oltre, portando a conoscenza una sua personale esperienza negativa proprio con il Dr. Luke, una storia di ricatti e menzogne.

Questo quanto detto da Kelly Clarkson:
“Vado d’accordo con tutti quelli con cui lavoro, ma lui non è una bella persona, ha molto talento, ma è un gran bugiardo. Ci sono state almeno un paio di situazioni tremende con lui, musicalmente è stato davvero difficile lavorare con lui, non fa che manipolare e mentire. Se non segui le sue regole ti mette in cattiva luce, stare vicino a lui è stato umiliante e spiacevole. Anche l’ultima volta che ho lavorato con lui, l’ho fatto solo perché sono stata ricattata dalla mia etichetta. Se non avessi lavorato con Dr.Luke non avrebbero fatto uscire il mio disco.”

Ricordiamo che Dr. Luke ha prodotto in passato i brani di più successo di Kelly, tra cui My Life Would Suck Without You e Behind These Hazel Eyes, successi ottenuti a caro prezzo in termini di dignità per lClarkson.

[youtube id=”yipoOY56MbM”]

 

Comments