Home Recensione Concerti Alessandra Amoroso: al via #AmorePuroTour dal Forum di Assago…ed è già un...

Alessandra Amoroso: al via #AmorePuroTour dal Forum di Assago…ed è già un Successo -SOLD OUT

377
3
SHARE

Serata memorabile quella di ieri sera al Forum Mediolanum di Assago a Milano, Forum stracolmo e rigorosamente tutto SOLD OUT… un debutto di tutto rispetto per ” Amore Puro Tour” di Alessandra Amoroso.

rverhth
E quando pensi che il “pregiudizio” ha lasciato fin troppo spazio ai “ragazzetti” venuti fuori dai talent, ecco che ti trovi di fronte a qualcosa che non ti saresti mai aspettato…e allora devi fare un doveroso passo indietro,  recitare un “mea culpa” e umilmente prender coscienza che nel mentre gente come me, legata ai fasti artistici della grande musica che fu, musica degli anni ’60-’70, scriveva di mezze “tacche” uscite fuori dai talent ( ed in parte lo sono…alcuni lo sono davvero, non MEZZE, ma nemmeno un quarto di tacche),con articoli su articoli, alcuni di essi, che evidentemente Talento e passione lo avevano ( e l’hanno) davvero, in silenzio sono “CRESCIUTI”, hanno piano piano fatto tutti quei passi che solo la “disciplina” e il “rispetto” per la musica ti incoraggiano a fare…e dopo tanto, tantissimo lavoro che noi (e mi ci metto anche io in mezzo) dal di fuori non vediamo, ecco che “TI PIAZZANO” davanti agli occhi dei concerti, dei spettacoli che mai avresti immaginato…concerti FANTASTICI, da veri artisti/professionisti!!!

1454803_590433117679094_925165050_n

Questa impressione la ebbi già all’inizio dell’Essenziale Tour di Mengoni, anche se ero un pò preparata alle “emozioni”, visto quello che avevo provato ascoltandolo cantare Tenco a Sanremo…ma nonostante tutto, l’effetto dello show di Marco fu dirompente, grande concerto (cosa che si è poi ripetuta ad ogni concerto del Tour), emotivamente ed artisticamente parlando…

Ieri sera ero “meno” preparata, anche se l’artista, per certi versi, la stimo già…ma sempre i maledetti pregiudizi, retaggi della mia opinione sui talent, mi frenavano e ancor più visto il concerto a cui avevo assistito, diverse sere fa,  proprio ad  Assago, della sua collega Emma,  concerto a mio parere mediocre, artisticamente lacunoso, noioso, sulle righe, senza lode e senza gloria…magari gloria si, ma di quella “indotta” da tanto di quel pompaggio mediatico, da inebetire la maggior parte delle menti del pubblico li quella sera…il tutto poi, tra le altre, reso ancora più imbarazzante leggendo le recensioni di alcuni miei illustri colleghi/e che avevano enfatizzato il concerto al tal punto da farti chiedere se non avessi sbagliato concerto…se avessi visto un concerto diverso rispetto a quello visto dalle mie “colleghe”…perchè va bene si la “soggettività” , ma l’evidenza non la si può negare …e sono queste le cose che alla fine ti fanno dire che infondo, allora,il Liga ha ragione quando dice, (nel Sale della Terra) “…siamo opinione sotto libro paga…”.

1458589_590443994344673_825872356_n

Grazie al cielo non è stato questo il caso del concerto di Alessandra, tutta un’altra pasta e tutta un’altra storia.
Appena nel forum lo sguardo viene subito rapito dal maestoso palco, un grande vero palco…un palco per “grandi”…da “grandi”!!!
Si capisce subito che la scenografia è stata studiata e concepita in modo impeccabile…il palco, la grande pedana a forma di “A” con, in perpendicolare, un enorme schermo con un led che, durante il concerto, ha proiettato bellissime immagini, diverse a seconda il brano, con “movimenti” complementari alla musica…immagini come la amata Lecce vista dall’alto, oppure costellazioni stellari,paesaggi con alberi , una mano che disegna con un pennello …o immagini di diverse Alessandre che ballano con cui la “reale” Alessandra sul palco interagisce (idea “carpita” dai concerti dell’ultimo Tour di Byoncè…a detta della stessa Sandrina).

1471763_590443984344674_1180380633_n
E poi,ancora il palco, GRANDE e austero, ma allo stesso tempo sobrio ed essenziale, è realizzato a più livelli…altri due schermi ai lati estremi di tutta la struttura…pendenti colorati sul palco…fari che spuntano ovunque, sopra, sotto, ai lati…e poi, la cosa più implacabile per il mio “orgoglio ferito” (ovviamente scherzo…), è stato “scoprire” che  cotanto palco è stato realizzato da un’idea stessa di Alessandra…e non solo…sua anche la scelta della scaletta dello show…sue tutte le idee sullo show…sue anche alcune scelte di arrangiamenti cambiati su alcune canzone riproposte LIVE…sue alcune idee sulle coreografie, come già detto,  ispirati ad alcuni spettacoli di Beyoncé.
E alla faccia di chi pensava (in primis io…lo ammetto) che Alessandra Amoroso fosse solo un “bravo soldatino” che fa quel che Sony ordina e pensa per lei…

995233_590472677675138_1723579991_n

Il primo colpo, forte e assestato dritto allo stomaco, lo si ha fin dall’inizio dello show.
Luci spente… ed ecco che dal buio si fa spazio piano piano “del rosso”…e arriva lei, con il lungo vestito rosso, elegante e sensuale, stesso abito indossato nel video di Amore Puro… e in questa suggestiva atmosfera, sulle  note di Amore Puro, la sensazione è che ad “entrare in scena” sia una vera STAR.
L’effetto è notevole, è inutile negarlo, la soggezione di fronte a quello che appare dinanzi agli occhi è TANTA…e il pubblico poi fa il resto, pubblico INCREDIBILE, caloroso e affettuoso, NON esaltato, ma rispettoso e generoso di applausi, canti… e anche “silenzi” nei momenti in cui era d’obbligo “non rubare spazio” all’espressione artistica dell’ARTISTA Alessandra!

1477846_590267524362320_928601827_n

L’altra cosa che colpisce e salta subitissimo all’attenzione di attenti ascoltatori, pronti a “critiche impietose” come quelli che fanno il mio mestiere, è la “VOCE” di Alessandra…il suo modo di cantare, la sua tecnica…oltre al TIMBRO che ormai fa storia a se, originale e che di per se, in passato era (ed è) la cifra dell’Artista Amoroso.

Foto-concerto-alessandra-amoroso-milano-3-dicembre-2013-Prandoni-089-681x1024
Non si può non notare che la voce di Alessandra ha subito un’evoluzione inimmaginabile solo qualche anno fa, voce matura e forte, una capacità incredibile sul come modularla, su come aver padronanza su di essa, sullo sviluppo della tecnica, ora di tutto rispetto (cosa che fino a qualche anno fa non aveva… ma è cosa nota ormai che, Alessandra, ha acquisito “DISCIPLINA” con un duro LAVORO che la porta a studiare TANTE ORE AL GIORNO, tutti i giorni che Dio comanda, con il vocal coach Francesco Di Nicola).

evyehe5h5

Il concerto va avanti per ben più di due ore e Sandrina non fa una grinza, snocciola canzoni (ben 27 e NESSUNA COVER) una dietro l’altra e ad ogni canzone un emozione, una Alessandra diversa, in tutte le sue sfaccettature…

Foto-concerto-alessandra-amoroso-milano-3-dicembre-2013-Prandoni-120-1024x679
Durante il concerto succede di tutto tra “Amore Puro” (canzone di apertura) e “Immobile” (canzone di chiusura), 3 cambi d’abito, 3 medley, dedica “Stella Incantevole” ad ANNA, una sua fans morta recentemente in un incidente stradale (tutto il pubblico si alza in piedi e applaude…momento toccante mentre Alessandra , dedicandole la canzone, dice “Lei è qui con noi, canta, ride e si diverte!”), su “L’hai dedicato a me” si vede un furtivo Tiziano Ferro che a sorpresa e all’insaputa della stessa Alessandra , sbuca sul palco per baciarla a scappare via subito dopo, lasciando Sandrina scioccata piacevolmente.

Foto-concerto-alessandra-amoroso-milano-3-dicembre-2013-Prandoni-229-1024x680

Ma quando Alessandra  introduce la canzone che , per la prima volta, nel testo porta la sua firma (DA CASA MIA…canzone che parla della sua Lecce), nel ringraziare Tiziano quest’ultimo ritorna sul palco, per fermarsi un attimo, abbracciare la sua Sandrina, prendere il microfono e spendere delle parole affettuose, sincere e sentite su Alessandra, facendole dei complimenti che non sono certo frasi fatte, perchè la sincerità nelle parole di Tiziano la si sente tutta ed è vera e tangibile…e quando si congeda dal palco, grida forte al pubblico che “Alessandra è stupenda! Divertitevi!”.

cgrhre

Ha anche salutato gli autori che le hanno regalato l’inedito da cui è iniziata la sua carriera, IMMOBILE, canzone che l’ha resa così popolare, Federica Camba e Daniele Coro, che nell’ultimo disco hanno scritto per lei “Non sarà un arrivederci”, canzone cantata divinamente in versione Live.

95f7cc01-c841-4c09-9474-e563560db4ea
E neanche a dirlo, parte “Fuoco d’artificio” e il Forum ESPLODE LETTERALMENTE, ormai il pubblico è bello che carico e ad un certo punto i cori e i canti sono più alti di tutti gli amplificatori messi insieme, fino all’apoteosi, quando a fine canzone i “fuochi d’artificio” li sparano davvero dal palco…e la SOGGEZIONE dello show è all’apice…mentre si vede anche un’Alessandra ballare alla Byoncè, con eleganza e una inaspettata bravura (anche in quello…incredibile)!!! …e Sandrina verso quasi fine concerto ormai è senza freni, inarrestabile…e si diverte anche e tanto, tutto come fosse la prima volta e ancora con stupore.

576645_590262774362795_877099851_n
Ed è anche il suo “istinto” che fa la cifra sul palco, istinto che le fa fare di quelle cose che la gente non può che amarla…che ridere con lei, scherzare e scatenarsi con lei…lei,che stanca delle scarpe con il tacco, ad un certo punto del concerto, le butta via e rimane scalza per il resto del concerto…correndo a destra e a manca senza fermarsi, avanti ed indietro per quella pedana ad a forma di “A” per fare un bagno di folla “tra e nel e con”  il suo pubblico…fino ad  accorgersi alla fine di avere i piedi sporchi, totalmente neri…e qui l’istintiva ironia di Sandrina trova l’apice, perchè, senza farsi tanti problemi,  di fronte a tutti, si annusa i piedi  in un boato di risate senza fine che arriva da tutto il pubblico!!!

bde58af2-30f6-429f-933a-2ca83f278df7

Perchè è anche questo saper star sul palco in modo “istintivo”, fa piacere vedere , vedere che comunque, nonostante la sua “immagine” sia cresciuta e sia diventata più elegante e sofisticata, lei in fondo rimane sempre la stessa Sandrina che abbiamo imparato a conoscere 5 anni fa, stessa spontaneità, stessa allegria, stessa grinta, stessa spontaneità disarmante…compreso il suo commuoversi e “piangere” (aveva promesso che non avrebbe pianto…ma non è passato qualche minuto dall’inizio del concerto che già piangeva) come, ad un certo punto del concerto, quando si emoziona per dei cartelloni scritti dai fans…e scatta pronto il “diluvio” da quegli occhi che non fingono MAI emozioni, perchè non son capaci di fingere.

1476305_590444107677995_2034280532_n

La Band che ha suonato con Alessandra è di altissimo livello (il 90% degli elementi sono gli stessi che seguono Ale dall’inizio, dal primo Tour messo su dal direttore artistico Simone Papi,una vecchia conoscenza di Mina)…mai messa in secondo piano da Alessandra, anzi…tutto e tutti erano in perfetta armonia tra loro.

ddad2bc9-03c6-4e27-ad06-d9639c285c59

La scaletta completa è stata la seguente:
-AMORE PURO
-iL MONDO IN UN SECONDO
-NON DEVI PERDERMI
-CIAO
-Medley: ANCORA DI PIU’ – ESTRANEI A PARTIRE DA IERI- STUPIDA
#cambio d’abito
– HELL OR WATER ( e da questo momento Alessandra si scatena e balla)
– NIENTE
-NON SARA’ UN ARRIVEDERCI
-URLO E NON MI SENTI
-LA VOLTA BUONA
– Medley:SUCCEDE- STELLA INCANTEVOLE- BELLISSIMO (Alessandra ricorda Anna)
– DA CASA MIA
-L’HAI DEDICATA A ME
#Cambio d’abito
-BELLEZZA INCANTO E NOSTALGIA (dopo Tiziano sale sul palco)
-FUOCO D’ARTIFICIO ( a fine canzone partono i fuochi )
-LA VITA CHE VORREI
-STARO’ MEGLIO
– medley: I’M A WOMAN – CLIP HIS WINGS
-TI ASPETTO in versione acustica
-SENZA NUVOLE

-FUOCO D’ARTIFICIO BIS
-IMMOBILEl

kfghiwuydowy4

Tutto quello che si è visto e sentito del concerto è valso ogni centesimo speso per il biglietto e è innegabile che quella che era sul palco era una Alessandra Amoroso indubbiamente e oggettivamente brava aldilà di ogni PREGIUDIZIO, un’artista e una persona che vuole davvero e sinceramente bene al suo pubblico e che soprattutto si fa voler bene, senza nascondere nulla di se, difetti e limiti compresi, e tutto con una umiltà rara nelle giovani “star” dei nostri tempi…”STAR” che in lei latita perchè in lei invece è forte la percezione del lato “umano” e del non divismo.

fe4e87b2-b728-4b56-be69-94b4fb6e9355452a296c-5b2c-42be-8702-375883bcbc23

Tra i tantissimi ospiti intravisti, oltre a Tiziano Ferro, c’era un simpaticissimo Marco Mengoni (che con Alessandra si è intrattenuto prima e dopo il concerto e si dice che Marco abbia mandato ad Ale un Video di una sua canzone come “augurio”…video “privato” ovviamente), Federica Camba e Daniele Coro, Jake la Furia dei Club Dogo, Gigi D’Alessio, lo scrittore Luca Bianchini… e altri  e soprattutto tanti, tantissimi colleghi della “carta stampata”, di quelli che “contano”!!!

1488265_10152044749345239_465034903_n

Il  5 Dicembre  si replica a Roma, al Palalottomatica. La data è già da tempo, anche questa, Sold Out.
Queste due , quella di Assago e di Roma sono le uniche date del 2013.

Il Tour riprenderà nel 2014…e proprio ieri è arrivata la conferma, da parte delle sedi deputata (c’è un comitato apposta che vaglia e decide in merito al rilascio del permesso per suonare all’Arena di Verona) della tappa di Maggio all’Arena di Verona, notizia che è arrivata durante la conferenza stampa di Alessandra nel primo pomeriggio, prima del concerto di Assago…notizia che ha lasciato senza parole, per qualche minuto, la stessa Alessandra…per poi, in presenza di tutti i giornalisti, girandosi dalla parte degli organizzatori del Tour e dei discografici, con una disarmante ingenuità e sincera preoccupazione ha detto: ” ..ma capo, non è che si sta esagerando?…ma poi siete sicuri che vengono a sentirmi?…siete sicuri che si riempie l’Arena?“…e nella sala a quel punto è scoppiato una collettiva risata  al pensiero che lei, che ha già raggiunto il disco di Platino con “Amore puro” e che è rimasta quasi 1 mese al primo posto nella classifica Fimi con lo stesso album (ricordiamo prodotto da Ferro-Canova) e che tra le altre ha già collezionato, nella sua giovane carriera, 12 platini, svariati dischi d’oro e quasi 1 milione di dischi venduti in 5 anni di attività…lei, l’ingenua  ragazza Salentina che ancora non ha ben chiara l’idea di quanta valenza abbia “discograficamente” (in termini economici…e soprattutto quelli), specie in questi periodi di crisi della discografia e non solo…lei che ancora oggi si chiede con sincero e umile timore, se riuscirà a riempire l’Arena di Verona…non può che far teneramente sorridere!!!

1460177_10152065960841093_115839972_n

 

 

 

 

Le date di Amore Puro Tour2014 sono le seguenti:
28 marzo Conegliano (TV) (Zoppas Arena),
29 marzo Padova (Pala Fabris),
1 aprile Milano (Mediolanum Forum),
4 aprile Torino (Pala Olimpico),
5 aprile Bologna (Unipol Arena),
8 aprile Genova (105 Stadium),
9 aprile Firenze (Nelson Mandela Forum),
11 aprile Roma (PalaLottomatica),
14 aprile Bari (Pala Florio),
17 aprile Acireale (CT)(Palasport),
19 aprile Napoli (Pala Partenope),
10 maggio Verona (Arena).

Le prevendite sono disponibile tramite i circuiti di Ticketone.it a questo link: http://www.ticketone.it/tickets.html?affiliate=ITF&fun=evdetail&doc=evdetailb&key=1045228%243494797

Il tour è organizzato e prodotto da F&P Group, link info: http://www.fepgroup.it/artista/alessandra-amoroso
RTL 102.5 è la radio ufficiale del tour.

Articolo/recensione Mela Giannini

 

Video in cui si vede e ascolta Alessandra ricordare “ANNA”,una sua fan purtroppo venuta a mancare per un incidente stradale.
(Si ringrazia il canale You Tube Tommmyss4)

[youtube id=”LqQP5FXHjX0″]

Comments

3 COMMENTS

  1. Solo una semplice parola
    ..grazie…grazie per questo articolo…grazie per tutto ciò che avete scritto.
    Sono soddisfazioni…che questa grande artista sta regalando!!

  2. Leggendo questo articolo le sole cose che vengono fuori sono pregiudizio e battutine da quinta elementare che sinceramente non ho mai letto in altre recensioni di gente che come dici tu esprime un’opinione sotto un libro paga…E e sai perchè?perchè vuoi o non vuoi questa gente ha espresso in modo professionale il proprio parere senza mettere in continuo paragone due artiste fortunatamente diversissime…sei andata a vedere Emma?non ti è piaciuta?bene scrivi una recensione negativa per cui lei non si strapperà di certo i capelli…sei andata a vedere Alessandra?ti ha fatto ricredere???bene sono contenta per te scrivi una recensione positiva ed evita parole virgolettate e frecciatine perchè credimi rendono il tutto veramente ridicolo e per usare un tuo termine alquanto “NOIOSO”…

  3. @Luciottola, credimi, sono diverse decine d’anni che scrivo di musica,e 5nta elementare o meno, le cose a cui sto assistendo nell’ambiente (viste dal di dentro…cose che voi dall’esterno nemmeno immaginate) in questo periodo, non le ho MAI e dico MAI viste nemmeno ai tempi in cui i “critici musicali” avevano il potere di “stroncare” o di “promuovere” le carriere degli artisti, arbitrariamente, attraverso le loro recensioni…e ti parlo di circa 20 anni fa, i tempi in cui i Luzzato Fegiz di turno facevano “carne da macello” con le loro “critiche/recensioni”.
    Ringraziando il cielo, la rete, il Web da la possibilità a molti colleghi e gente come me, che PADRONI non ha, di esprimere liberamente quello che pensa!!!
    La vergogna NON sta in quello che ho espresso io nella parte dell’articolo riguardante EMMA, la vergogna sta nel fatto che ben due REDATTORI di due giornali musicali con cui collaboro da più di una decina di anni, mi hanno PALESEMENTE DETTO DI MODIFICARE “IN POSITIVO” LA RECENSIONE DEL CONCERTO DI EMMA…CAUSA “ORDINI DALL’ALTO”!!!
    Io mi sono rifiutata e ho preferito NON recensire affatto il concerto, nemmeno qui, nel nostro blog.
    Stessa cosa è successa a una decina di miei colleghi Blogger presenti ad Assago.
    Anche loro si sono visti rifiutate le recensioni più o meno per gli stessi motivi.
    Questa situazione, comunque la metti, è assolutamente il riflesso perfetto della citazione del Liga (“…siamo opinione sotto libro paga…”…e se lo dice un Ligabue un motivo ci sarà, non credi?!?), cioè che la stampa musicale oggi non è ne LIBERA e ne OBIETTIVA…e parlo di quella legata a certe case editrici, a loro volta legate a doppio nodo con televisioni che hanno stretto sinergie con alcune case discografiche (e questo non lo dico solo io…purtroppo è cosa risaputa e “denunciata” da tanti artisti ormai)!!!

    E per finire…che le due artiste sono “DIVERSISSIME” è assolutamente certo, lo è sempre stato.
    Una è seta e l’altra è lana grezza!!!
    Gli “accostamenti” forzati sono nati in casa della Fascino Factory, che per più di due anni ha messo in moto un meccanismo mediatico tale da attaccare, come un francobollo, l’immagine di Emma sulla schiena dell’AMOROSO…quest’ultima “costretta” a trascinarsi dietro questo fardello.
    Per cui, non dovete prendervela con chi oggi fa un netto distinguo tra le due…questa è solo una “naturale” conseguenza di qualcosa creata a monte da Altri!!!
    Saluti

LEAVE A REPLY