Home Musica David Bowie celebra i 50 anni di carriera con “David Bowie is”,...

David Bowie celebra i 50 anni di carriera con “David Bowie is”, una mostra espositiva itinerante.

142
0
SHARE

di Mela Giannini

Questo è l’anno della celebrazione dei 50 anni di carriera di David Bowie, un artista a 360° che al mondo dell’arte ha dato tantissimo, un artista dalle mille sfaccettature, artista che sul concetto “CREATIVITà” ha posto le fondamenta della sua carriera, spaziando in vari campi , dimensioni ed esplorando tutte le “varianti” dell’arte stessa.

timthumb

Accanto al suo nome si potrebbero accostare parole come  creativo, camaleontico, geniale, versatile, istrionico, trasformista, visionario…ma nulla, nemmeno tutte queste parole messe insieme,  potrebbe davvero “definirlo” completamente.

Una ragazzina adolescente mi ha chiesto l’altro giorno chi è David Bowie e io le ho risposto :”…ma da dove comincio?…la sua storia è lunghissima
E Lei mi ha risposto :”riassumila in poche parole
E io brevemente le ho risposto: “Lui “è stato”…poi “non è stato più “…poi è “risorto” dalle macerie del suo alter ego…poi si è reinventato non so più quante volte…e poi …e poi lui “RIMARRAà PER SEMPRE

y

Già…lui è stato tante cose…lui è stato il Pierrot in Turquoise, è stato il mimo di Yet-San e l’aquila e in  The Mask, è stato quello dello spot pubblicitario per il gelato “Luv”, è stato quello che frequentava la Factory Growth, è stato colui che ha danzato con Lindsay Kemp, è stato quello degli Hype, è stato Rainbowman, è stato Ziggy Stardust e quello dei The Spiders from Mars, è stato  il Duca Bianco, l’Elefant Man…è stato quello di Hunky Dory, quello di Space Oddity, quello di Diamond Dogs, quello di  Young Americans, lui è stato quello de L’uomo che cadde sulla Terra ,quello del Bertolt Brecht’s Baal, quello di Furyo, quello dei Tin Machine, quello di The Buddha of Suburbia, quello di Let’s Dance …e tanto altro fino a The Next Day.

yy

Lui attore, ballerino, scrittore, pittore, poeta, autore, compositore, scenografo, musicista  ecc .ecc…lui è stato 50 ANNI DI ARTE!!!

E’ stato uno tra i primi a capire il “messaggio” di Andy Warhol  dell’uso dei media… e imparò a intersecare la musica con la “messa in scena”, inventando il concetto di “look”…  “creare ambiguità” ad arte e “CREARE LA NOTIZIA”, sfruttando  i MEDIA per creare di sé l’immagine di una star e “fottend***” gli stessi media che fino ad allora lo avevano snobbato…e parliamo degli inizi anni ’70.

Un percorso simile, almeno in linee generali, è stato riproposto bene da Madonna…e oggi grottescamente da Lady gaga…ma nulla a confronto di quello che fu il genio creativo di Bowie.

Lui ha deciso di celebrare i suoi 50 anni di carriera con diverse iniziative e sorprese a divenire, a cominciare dall’uscita il 22 settembre della 4rta edizione del famoso packing “Sound + Vision”, all’uscita il 17 novembre di una career-spanning compilation dal titolo “Nothing Has Changed“ (con inediti annessi), e soprattutto con una “mostra espositiva itinerante”, dal titolo “David Bowie Is“.

logo

La mostra è già passata per Londra, Toronto, San Paolo e Berlino.
Ora è al Museo d’Arte Contemporanea di Chicago e ci rimarrà fino al 4 gennaio 2015, per poi proseguire per Parigi, Melbourne e i Paesi Bassi .

Di seguito qualche immagine dell’esposizione al Museo di Arte Contemporanea a Chicago

slide_369666_4259506_free

slide_369666_4251308_freeslide_369666_4251282_freeslide_369666_4251288_free

slide_369666_4251304_freeslide_369666_4251286_freeslide_369666_4259508_free - Copy

Nella mostra sono esposti circa 400 articoli ( selezionati da 75.000 articoli che Bowie ha accumulato nel corso degli anni) che comprendono fotografie, album, manoscritti, scenografie originali e rari materiali delle sue esibizioni. Inoltre sono esposti circa 50 costumi di Bowie (compreso  il cappotto Union Jack, disegnato insieme allo stilista Alexander McQueen per la copertina dell’album “Earthling” del 1997), da personaggi come Ziggy Stardust, Aladdin Sane e Thin White Duke, più storyboard disegnati a mano per i suoi spettacoli teatrali e video musicali e supporti contestuali come la notizia della seconda guerra mondiale ritagli, la famosa fotografia 1972 “Blue Marble” della Terra dallo spazio, e manifesti del film “arancia Meccanica”, ognuno dei quali ha  ispirato il processo creativo di Bowie.

slide_369666_4259514_free

slide_369666_4259512_freeslide_369666_4259492_free

slide_369666_4261244_free

Oltre a questo, ad accompagnare il visitatore lungo il percorso dell’esposizione, ci sono degli auricolari (che vengono forniti all’ingresso) con cui si possono ascoltare interviste, commenti e la musica di Bowie.
Si può anche acquistare un libro  che racchiude tutto quello che è stato esposto nella mostra con annessa tutta la storia.

mix

Per cui, se vi capita l’occasione, vi consigliamo vivamente di visitare questa mostra per meglio capire la vera definizione di quello che è un “ARTISTA”!!!

Photo by Kim Bellware, Joseph Erbentraut – from “The Huffington Post”

Video- David Bowie is – In Movie Theaters across the US
[youtube id=”TtmTahfysFQ”]

 

Comments

LEAVE A REPLY