Home ANGOLO DELL'EDITORIALE EDITORIALE: Il RISORGIMENTO dei 1000 di Rockin’1000 che sbarcò a Cesena

EDITORIALE: Il RISORGIMENTO dei 1000 di Rockin’1000 che sbarcò a Cesena

309
1
SHARE

di Mela Giannini
La storia ci dice che in MILLE unirono l’Italia, con un “folle” che ci credette, Garibaldi…e fu il RISORGIMENTO.

11781688_1627340534190272_3155671104595310083_n

E in 1000, venuti da ogni angolo del’Italia, dal Nord e dal Sud, si sono UNITI, armati di chitarre, bassi, bacchette e batterie…e guidati dall’amore della musica, ma anche con la determinazione di rompere gli schemi di un SISTEMA …senza IDEOLOGIE, POPULISMI E PROPAGANDE POLITICHE del cazz*** alle sPALLE che ci propinano ogni santissimo giorno, si è riusciti a dar vita ad un altro RISORGIMENTO…quello per cui -se uniti, se ci si crede davvero e lo si vuole davvero, USANDO BENE IL POTENTE MEZZO DELLA RETE, si possono controvertire le regole per cui chi fruisce subisce quello che i potenti, che gestiscono il mercato musicale, impongono. Il “fruitore-popolo” può anche scegliere e trovare il modo di ottenere quello che davvero vuole, senza tener conto di accordi tra agenzie, manager, tour manager , Major, case discografiche, organizzatori di eventi …ecc ecc.

11060907_1627991090791883_3799256945811699095_n

Ad Aprile i ragazzi del progetto Rockin’1000 per portare i Foo Fighters a Cesena, non avevano raggiunto la cifra necessaria…ma non si sono dati per vinti, perchè il loro Garibaldi (Fabio Zaffagnini) è salito in sella, e davanti una telecamera ci ha messo la faccia e spiega a che punto è arrivato il progetto, spiega che quello che stanno facendo va oltre ogni logica di mercato, che occorre un ultimo e ulteriore sforzo, in rispetto di tutti quelli che ci hanno creduto, chi inviando soldi, chi, come i musicisti, inviando video provini per unirsi al progetto. E come un grande leader decide di riaprire il crowdfunding e a fine maggio del 2015, Rockin’1000 tira le somme. I ragazzi sono riusciti a raccogliere ben oltre 40 mila euro più alcuni sponsor per sostenere le spese dell’evento e renderlo quindi fattibile.

Meditate gente, meditate…

[youtube id=”Ya7T5Ay0Wvk”]

 

Comments

1 COMMENT

  1. Mah….QUESTO RISORGIMENTO non lo vedo, certo cio’ che e’ accaduto in questo caso ha dell’incredibile….QUINDI VOLERE E’ POTERE. …….
    Ma TROPPO SPESSO la manipolazione prende il sopravvento.
    Il popolo italiano mi spiazza sinceramente. Anche discograficamente.
    Cio’ che e’ accaduto con Mengoni- il primo cantante italiano che ho seguito piu’ da vicino- mi ha semplicemente scioccato.
    -Con pezzi validi, succedutisi alla pertinente ILLUMINAZIONE ED ESALTAZIONE della sua personalita’ da parte di Morgan e Carcano, Mengoni non solo non e’ stato pubblicizzato ma addirittura e’ stato vessato criticato ed oscurato . Certo i suoi produttori allora non erano quelli scelti dalla Sony..”e quelli” non ci hanno saputo certo fare da un punto di vista manageriale
    Ma con pezzi scialbi…..seriali……e’ nei primi 10 della classifica da mesi.
    Eppure l’italiano ha saputo riconoscere una ADELE ,che appena e’ uscita e’ rimasta prima in classifica per mesi…stesso discorso per un Asaf Avidan, un Ed Sheeran o un Hozier….quindi la qualita’ QUANDO E’ PUBBLICIZZATA sa riconoscerla.
    Dunque?
    Ora Mengoni con il nulla e’ strapassato in radio e vende….E INVECE con pezzi validi e’ stato oscurato.
    Ed i suoi fans appassionati invece DI RAMMARICARSI DI CIO’ accettano tutto questo E NE GODONO. Allora qualitativamente gli faranno piu’ male che bene. E Mengoni NEI GRANDI NUMERI A LIVELLO INTERNAZIONALE, sara’ un perdente, e verra’ surclassato magari da “meno bravi”, ma “ PIU’ ILLUMINATI ”. Fans veri -IL POPOLO DI QUELL’ARTISTA – dovrebbero sopperire, indirizzare….. non farsi manipolare .

LEAVE A REPLY