Home Musica Quarta serata del Festival. Stravince immeritatamente Caccamo. Fuori quattro Big

Quarta serata del Festival. Stravince immeritatamente Caccamo. Fuori quattro Big

147
2
SHARE
 di Mela Giannini
Ed è stata consegnata agli annali anche la penultima serata del 65mo Festival di Sanremo.

sanremo-2015-4-53

Questa sera è stata la serata della finale nella categoria Giovani, e i 4 finalisti sono stati, Amara con “Credo” che si è scontrata con i KuTso, che hanno proposto il brano “Elisa” (la sfida è stata vinta dai KuTso), ed  Enrico Nigiotti con “Qualcosa da decidere” che si è scontrato con Giovanni Caccamo, che invece ha presentato il brano “Ritornerò da te” (lo scontro è stato vinto da Caccamo).

La Finale è stata tra Giovanni Caccamo e i KuTso e scontata è stata la vincita di Caccamo, visto il tam tam promozionale messo in piedi dalla Sugar Records prima e durante il Festival.
Caccamo si è aggiudicato non solo la vittoria nella categoria giovani, ma ha anche vinto il premio della critica…e diciamolo onestamente, ha STRAVINTO immeritatamente…e il troppo storpia e fa sorgere leciti dubbi su come sia stata pilotata questa gara, facendo scontrare tra loro degli artisti “forti”, affinchè si arrivasse alla fine con uno scontro “impari” che facesse vincere il “predestinato”.

0213_211700_Sanremo-quarta-Serata-Diretta

C’erano diverse belle canzone tra i giovani, una tra tutte quella di Serena Brancale, “Galleggiare”, che meritava almeno il premio della critica.

Paradossalmente, il far STRAVINCERE Caccamo, non ha giovato all’immagine del giovane artista, specie agli occhi di gente che ha solo sentito una mediocre canzone in puro stile sanremese, cantata anche male, vincere “stranamente” questa kermesse… gente che comunque non sa che Giovanni è un cantautore sopraffine, che fa ben altre cose, che ha vero talento, che ha lavorato ad un straordinario progetto discografico (il nuovo album di prossima uscita) in America, con uno straordinario produttore, Daniele Luppi.

Ma si sa, queste sono le “solite” storie alla Sanremo e non dovremmo, ormai, più sorprenderci per quello che accade.

Ricordiamo comunque che la votazione si è svolta con un sistema misto: televoto, giuria di esperti e giuria demoscopica. I tre distinti risultati hanno peserato rispettivamente per il 40%, 30% e 30% nella determinazione del risultato.

sanremo-2015-4-48

Dopo la premiazione della categoria Giovani, c’è stata la volta poi dei Big, che questa sera si sono esibiti tutti e 20, e alla fine 4 di loro, come da risultato del voto (voto a sistema misto:televoto 40%, giuria di esperti 30% e giuria demoscopica 30%) son o usciti dalla gara, e domani sera non saliranno sul palco dell’Ariston.

I quattro mandati a casa sono “I Soliti Idioti“, inaspettatamente “Lara Fabian“, prevedibilmente purtroppo “Raf” (era in forse stasera la sua presenza a causa di una forte bronchite) e incredibilmente Anna Tatangelo, che paga sicuramente per la presenza di troppe canzoni (quattro) del Clan “Suraci-Silvestre-Ultrasuoni” in questa edizione sanremese.
Per cui, per strani equilibri di spartizioni (che come sempre accadono dietro le quinte di questa manifestazione), almeno una di queste canzoni era destinata ad essere buttata fuori, e una delle quattro è stata quella della Tatangelo che, paradossalmente, era forse la migliore delle altre presentate, migliore di quella dei Dear Jack, migliore sicuramente ed indubbiamente di quella di Bianca Atzei (che stasera ha fatto l’ennesima magra figura), e migliore anche di quella di Annalisa, canzone tenuta in piedi solo dalla GRANDISSIMA interpretazione della Scarrone.

sanremo-2015-4-20

Nelle sere scorse, non ho fatto la pagella delle canzoni dei Big, perchè mi ero ripromessa di riascoltarle più di una volta prima di giudicare …e così è stato, e questi i miei voti:

Annalisa – Una finestra tra le stelle: Mediocre canzone, GRANDE interpretazione. VOTO 6

Malika Ayane – Adesso e qui (nostralcico presente): Grande conferma Malika. VOTO 7

Marco Masini – Che Giorno è: Gradito ritorno, canzone discreta, intensa interpretazione. VOTO 6

Chiara – Straordinario: Canzoe appena sufficiente, ma convincente l’interpretazione VOTO 6

Gianluca Grignani – Sogni infranti:Canzone in puro stile Grignani, non banale. Alcune pecche nell’interpretazione VOTO 6

Nek – Fatti avanti amore: Grande sorpresa in positivo per Filippo in questo Festival. GRAN BELLA CANZONE, che in un mondo ideale vincerebbe questo Sanremo (ma sicuramente non vincerà, gli hanno già dato l’accontentino la sera delle cover). VOTO 9

Nina Zilli – Sola: Non posso che ammirare chi ha il coraggio di presentare un blues in una kermesse canora come quella di Sanremo, soprattutto se dedicata a Nina Simone, per cui solo per questo VOTO 7

Dear Jack – Il mondo esplode tranne noi: Vorrei dire qualcosa positiva su questi ragazzi, ma per quanto mi sforzi, vedo solo dei bei visini messi sul palco per fare il busness di una nascente major, la Baraonda-Ultrasuoni, che con l’aiuto di Suraci e Mamma Maria, hanno creato degli idoli per ragazzine e nulla più. Ma qui si giudica l’arte e gli artisti…e di artisti NON ce n’è, per cui VOTO 2

Alex Britti – Un attimo importante: Canzone non bella decisamente e lui, Alex, è stato stranamente sempre sotto tono queste sera. Rimane comunque un grande artista e un grandissimo chitarrista…ma per questo Sanremo VOTO 4

Biggio e Mandelli – Vita d’ inferno: Che dire di questi due provocatori più che dissacratori? Furbi, anche se divertenti…ma non basta VOTO 4

Moreno – Oggi ti parlo così: Discorso simile a quello dei Dear Jack, e qui con l’aggravante dell’arrogaqnza di un ragazzo che pensa d’essere “artista” e soprattutto un RAP…un RAP con una spavalda incazzatura che al fine, sostanzialmente, dice il NULLA, sia nel testo e che nel progetto artistico in se. VOTO 2

Bianca Atzei – Il solo al mondo: Bianca sta pagando il peso di una responsabilità grande, quella della TESTARDAGGINE di Suraci & Silvestre nel voler a tutti i costi dare meriti a se stessi per aver reso grande un’artista a cui non si sono dati i giusti mezzi, il giusto tempo e la giusta gavetta per emergere. Risultato, hanno bruciato questa ragazza, che sta facendo pessime performance, sera dopo sera, costretta tra le altre a cantare una canzone rifiutata da un’altra collega di grande successo, l’Amoroso (e Sandrina aveva i suoi motivi per averla rifiutata, perche la canzone sembra la copia di tante altre canzoni dello stesso autore).VOTO 3

Raf – Come una favola. Raffaele non è stato bene in queste sere, colpito da una brutta bronchite, e per questo le sue performance hanno lasciato a desiderare (tranne stasera che è andato un po’ meglio). La canzone è bella, l’ho apprezzata. VOTO 6

Lara Fabian – Voce: Gran voce, forse dallo stile un po’ poco moderno, sullo stampo della scuola alla Celine Dion. La canzone era troppo sanremese e non ho apprezzato. VOTO 5

Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi – Io sono una finestra:Altra sorpresa di questo festival. Canzone straordinariamente intensa, con un testo toccante, intimo e VERO, una melodia delicata…peccato per l’interpretazione, che ha lasciato molto a desiderare, per cui VOTO 6

Il Volo – Grande amore: Grandi voci indubbiamente, ma TROPPO ostentate, con una canzone che farebbe ammuffireanche la naftalina. Vinceranno sicuramente il Festival, ma li trovo anacronistici rispetto al periodo musicale che viviamo. Riempiranno teatri, ma non venderanno quanto sperano. Dieci anni fa forse avrebbero sbancato le classifiche, ma vorrei davvero vedere chi, tra i giovani (che son quelli che poi fanno i download) scaricherà la loro musica. Comunque a me son piaciuti davvero poco, nonostante le grandi voci che hanno in dote. VOTO 5

Anna Tatangelo – Libera: Canzone anche questa con delle somiglianze ad altre canzoni dello stesso autore, ma meno peggio delle altre tre in gara, sempre dello stesso autore/produttore (Kekko  Silvestre). Anna però canta bene e questo nessuno lo può negare. VOTO 6

Nesli – Buona fortuna amore: Sinceramente non capisco perchè tanti colleghi stiano “sparando” grandi lodi su questo artista, che bravo è, ma non addirittura,al punto tale da considerarlo un “poeta”. Mi sa che si sta un tantino esagerando. Senza parlare poi dell’interpretazione…lui che arriva dal mondo rap e che si sta convertendo al pop, non mi convince nemmeno un po’. VOTO 4

Irene Grandi – Un vento senza nome:Grande donna della musica italiana, una artista che splende di luce propria, una bellissima canzone rivolta alle donne, e che solo le donne possono capirne l’intensità. Bella la sua interpretazione. VOTO 9

Lorenzo Fragola – Siamo uguali: Da lui mi aspettavo di più, perchè il talento intravisto in lui ad XFactor, aveva alzato di molto l’asticella delle aspettative. La canzone presentata al Festival sembra un clone dell’inedito di XFactor. Comunque non si può portare un ragazzo – soprattutto se ha davvero talento, e che deve essere COLTIVATO nei modi e nei tempi giusti- il giorno dopo la vittoria ad un talent, su un palco del genere. Si rischi di bruciarlo. E meno male che il buon Fedez, che ora è il discografico di Fragola, disse :”Speriamo che l’industria discografica non lo rovini…vorrei proteggerlo”. Alla faccia!!! E se non lo avesse protetto cosa gli avrebbe fatto??? VOTO 5

sanremo-2015-4-29

Per concludere, vorrei ricordare gli ospiti di questa serata, soprattutto la bravissima Virginia Raffaele, il genuino Sammy (che ha regalato momenti emozionaqnti), il dj francese Avener (che ha presentato il disco di debutto “The Wanderings of The Avener”), il grande allenatore della Nazionale Calcio, Antonio Conte, e l’ultra “pompato” Giovanni Allevi, che ha fatto un patetico discorso, peggiore del brano che ha suonato e di come lo ha suonato.

E intanto domani è l’ultima serata di questo Festival…nella speranza d’uscirne vivi!

Comments

2 COMMENTS

  1. Condivido in linea di massima il tuo ragionamento, voti ed elementi che lo hanno determinato, forse sei stata troppo severa con Britti, considerato che da lui non ci si aspettava una grande interpretazione, forse un 6 glielo potevi dare!

  2. Ho seguito attentamente il festival, in quanto anch’io vecchio musicista , e sono d’accordo con questa recensione. Anche secondo il sottoscritto .. Caccamo supportato dal clan Sugar e Battiato, ha vinto….ma non con gran merito… Lo scontro con.. un Talento naturale .. Enrico Nigiotti.. l’aveva perso.. alla lunga!! Non condivido il voto da casa….( televoto) … Basterebbe una gran giuria di artisti-storici-giornalisti. Spiace… ma siamo alle solite! Volete che vi anticipi chi vincerà? Il Volo.( I tre tenores???? )Al di la della bravitù e della musicalità della loro canzone… Ma la vergognosa campagna pubblicitaria ..a cominciare dalla Sig.ra Clerici A. e da tutto il suo staff .. e mi fermo quì.. E’ ora di finirla..!!! Grazie

LEAVE A REPLY