Home Musica Seconda serata Sanremese sempre più a destra di “d’IO”, quello con un...

Seconda serata Sanremese sempre più a destra di “d’IO”, quello con un “IO ” di troppo

94
0
SHARE

Nella seconda serata del 65mo Festival di Sanremo, sono sicura che anche Papa Francesco, uomo emancipato, pieno d’amore e scevro di ipocrisie, si sia un tantino vergognato.

Concita e la famigliola

E mentre nella prima serata Sanremese, ad inizio Festival, quando gli ascolti erano alle stelle, hanno fatto salire la “Famiglia Cristiana per grazia di d’IO” – se ancora non fosse chiara la “tendenza” di questo Festival – nella seconda serata, SOLO dopo la mezzanotte, quando i bimbi sono a letto e le mamme delle famiglie “normali” dormono, hanno fatto uscire la “bestia nera”, con barba annessa, Conchita!
Evviva il #SANREMOMOFOBO dell’impiegato del catasto RAI, Carlo Conti.

conchita-wurst-canta-heroes

Comunque, parlando della musica – perchè poi  non ci si deve scordare che comunque si è al “Festival della canzone italiana”- diciamo che anche stasera il livello “artistico” ha lasciato molto a desiderare.

Per fortuna, tra i giovani (stasera hanno cantato e gareggiato 4 degli 8 della categoria Giovani) s’è sentita qualcosa di buono, e davvero c’è stato l’imbarazzo della scelta.
Bravi i KUTSO con ” Elisa” che eroicamente vorrebbero “rovinare il festival di Sanremo“…e se si prende in considerazione questa edizione sanremese, hanno tutta la mia stima .

02-11-2015-20-59-10

Il giovanissimo 17enne KALIGOLA, con ” Oltre il giardino”, che porta il nonno a dirigere l’orchestra (Giorgio Rosciglione, grande contrabbasso del jazz italiano), non si può che ADORARLO, con il suo rap-funky, accompagnato da una sezione archi straordinaria che si contrapponeva a tutto il resto del “costrutto” della canzone, dagli arrangiamenti alla linea melodica.

Poi ENRICO NIGIOTTI, con “Qualcosa da decidere”, fresco cantautore dei giorni nostri, che piace all’ascolto e per questo passa il turno.

Infine CHANTY, con “Ritornerai”…e che voce ragazzi, che brava davvero, con una canzone “diversa” e non da Festival…e per questo non passa purtroppo.

02_11_2015_21_12_05-620x348

E poi è la volta dei big, dei “grandi ritorni“, dal sempre passionale e verace Masini, all’intramontabile di Raf, che piacciono , anche se sinceramente mi aspettavo di più, specie da Raffaele Riefoli (in arte Raf).

Nilla Zilli fa sfoggio di grande classe e bel canto con la sua versione Blues di una canzone sanremese dedicata a Nina Simone…mentre la Tatangelo e la Atzei avrebbero potuto cantare in coppia, tanto sembrava sempre la stessa canzone (quanto talento speracato alla corte di re Suraci & Co).

1423691616759_Cattura22222

Fragola, il grande giovane taleto, vincitore dell’ultimo XFactor Italia, ora in forze nella “NUOVA UTOPIA”  (Newtopia) di Fedez & Socio (con la Sony che li porta per mano), ha presentato una canzone che ha lo stesso mood dell’inedito di XFactor…e per questo non mi ha entusiasmata.
Questo purtroppo è un altro talento che lo “bruceranno” se non rallentano con lui, perchè qui in Italia, i talenti giovani (soprattutto quelli che il talentolo hanno davvero) dei TALENT li spremono e bruciano ancor prima che si accorgano da dove vengono e dove vanno…e si ritrovano nella merd* con un calcio nel deretano.

02-11-2015-22-17-29

E del Volo poi che dire?…sono a Sanremo per vincere per forza, con tanto di DO di petto e antichità da far ammuffire anche la naftalina. E vinceranno sicuramente loro, perchè a farli vincere sarà lo stesso pubblico che si è alzato in piedi ieri l’altro ad applaudire Al Bano ed ex consorte.

Di Moreno potrei solo dire “Non Pervenuto”…il topino coi baffetti, che cerca di fare del Rap da Talent, non convince nemmeno un po’.

Irene-Grandi-Sanremo-2015-634x356

Si salva solo la grande Irene Grandi, con una bellissima canzone ( in origine della Donà) , “Un vento senza nome”, canzone dal testo stupendo , raffinata melodia fino nell’anima …canzone che nella registrazione in studio, vede al pianoforte il grande Stefano Bollani.
Ma le cose davvero belle a Sanremo non vincono mai e Irene non ci andrà nemmeno vicina al podio.

sanremo-biggio-mandelli

E per ultimi i mitici Biggio e Mandelli, che visto il Sanremo in corso, per l’ironia che hanno sprigionato e per dare un calcio nei fondelli tutto il sistema Festivaliero e discografico, meriterebbero di vincere quest’edizione del Festival.

Oltre a Conchita, altro ospite gradito, il buon Biagio Antonacci, uno dei più bravi cantautori che abbiamo sulla piazza in questo momento.

E brava e bella anche Charlize Theron, una vera star, una di quelle che non se la tirano e che dice anche cose concrete come il suo parlare di Mandela, che ho molto apprezzato.

biagio e cha

 

E domani, nella terza serata del Festival ci attendono gli altri 4 giovani della categoria Sanremo Giovani e i big che si esibiranno in cover di classici della musica Italiana

I 4 Giovani, che canteranno prima del Festival, saranno:
Serena Brancale – Galleggiare
Giovanni Caccamo – Ritornerò da te
Rakele – Io non lo so cos’è l’amore
Amara – Credo

Le cover che canteranno i big saranno:
Annalisa – Ti sento (Matia Bazar)
Bianca Atzei – Ciao amore ciao (Luigi Tenco)
Malika Ayane – Vivere (Vasco Rossi)
Biggio e Mandelli – E la vita, la vita (Cochi e Renato) [in duetto con Cochi e Renato]
Alex Britti – Io mi fermo qui (Dik Dik e Donatello)
Chiara – Il volto della vita (Caterina Caselli)
Dear Jack – Io che amo solo te (Sergio Endrigo)
Grazia di Michele e Platinette – Alghero (Giuni Russo)
Lara Fabian – Sto male (Ornella Vanoni)
Lorenzo Fragola – Una città per cantare (Ron)
Irene Grandi – Se perdo te (Patty Pravo)
Gianluca Grignani – Vedrai vedrai (Luigi Tenco)
Il Volo – Ancora (Edoardo De Crescenzo)
Marco Masini – Sarà per te (Francesco Nuti)
Moreno – Una carezza in un pugno (Adriano Celentano)
Nek – Se telefonando (Mina)
Nesli – Mare mare (Luca Carboni)
Raf – Rose rosse (Massimo Ranieri)
Anna Tatangelo – Dio come ti amo (Domenico Modugno – Gigliola Cinquetti)
Nina Zilli – Se bruciasse la città (Massimo Ranieri)

Tra gli ospiti Luca e Paolo, e gli Spandau Ballet.

Comments

LEAVE A REPLY