Home News Filippo Sugar è il nuovo presidente della SIAE

Filippo Sugar è il nuovo presidente della SIAE

97
0
SHARE

di Mela Giannini  Fonte: FMDBlog – faremusic.it

Dopo le dimissioni di alcune settimana fa di Gino Paoli – per motivi legati ad una inchiesta in corso della finanza che lo vede coinvolto – stamattina si sono tenute le votazioni per eleggere il nuovo presidente della SIAE.

Imagoeconomica_658956-kUSG-U1040865145483TqF-640x360@LaStampa.it

A larga maggioranza (21 voti su 30 ), il Consiglio di Sorveglianza della SIAE, presieduto dal Maestro Franco Micalizzi, ha elettoFilippo Sugar Presidente del Consiglio di Gestione della Società.

Ricordiamo che Filippo Sugar è il figlio di Caterina Caselli e il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Sugar Music Spa, ed era, fino a ieri,  il Vice Presidente nel Consiglio di Gestione della SIAE.

Ora la nomina, per essere esecutiva, come previsto dalla legge sarà formalizzata con un decreto del Presidente della Repubblica.

Oltre alla nomina del nuovo presidente, il Consiglio ha anche nominato un nuovo membro, Toni Biocca, in sostituzione di Andrea Purgatori nominato recentemente come membro del Consiglio di Gestione.

Editoria-musicale.-Filippo-Sugar-qui-non-si-perde-il-ritmo_h_partb

Filippo Sugar si è così espresso in merito alla nuova nomina di Presidente della SIAE:
I prossimi due anni saranno cruciali per costituire una SIAE sempre più leader anche rispetto alle altre società di collecting Europee. Dobbiamo cercare di fare un salto di qualità nel rapporto tra Siae e i suoi associati e tra Siae e tutti coloro che ne utilizzano il repertorio, puntando sulla qualità del servizio e sulla digitalizzazione dei dati, per una SIAE al passo coi tempi. In Italia e in Europa, SIAE si impegnerà ancora di più per tutelare la cultura e i suoi autori: se gli Stati Uniti sono leader nella tecnologia, l’Asia nella manifattura della tecnologia americana, noi europei siamo leader nella creazione dei contenuti. Questa non è solo un’opportunità per SIAE, ma per tutta l’economia del nostro Paese e dell’Europa”.

Comments

LEAVE A REPLY