Home Interviste Intervista agli “The Q’s”

Intervista agli “The Q’s”

3105
0
SHARE

di Gloria Di Bi  FONTE: FMDBlog – faremusic.it
I The Q’s sono una band formata da quattro giovani ragazzi romani formatasi nel 2012.

x

Dopo un EP, Not necessarily alive, sono pronti per l’uscita del secondo miniEP, Questions&Answers, prevista per il 27 marzo.

Nella loro esperienza live hanno avuto la possibilità di aprire per i concerti di importanti nomi della musica come Passenger, The Luminers, Is Tropical, The 1975.

Ecco chi sono
Ciao, noi siamo i The Q’s. E siamo Dario (chitarra, voce), Antonio (chitarra), Stefano (basso) e Valerio (batteria).

Quando avete iniziato a suonare insieme e come vi siete conosciuti?
Come The Q’s abbiamo iniziato in sala prove all’incirca 2 anni fa. Siamo tutti amici di vecchia data provenienti da altre esperienze musicali, tranne il nuovo entrato Stefano che ha preso il posto di bassista recentemente, e ci è stato comunque presentato da un caro amico.

Perché il nome THE Q’s?
In realtà è venuto in mente a me e al nostro ex bassista Alessio, mentre guardavamo Skyfall 007. Il personaggio di Q, in quel film, è un tipo decisamente alla moda, uno di quelli che vedi girovagare per concerti con i capelli sbarazzini, gli occhiali, l’aria da intellettuale e il vestiaro degno di qualche mercatino usato vintage. Essendoci promessi di suonare indie rock non potevamo che ispirarci al suo personaggio per il nostro nome!

Quali sono le vostre influenze artistiche?
E’ una domanda un po’ difficile… mmm… partiamo da un po’ di beat anni ’60, passiamo per U2, Joy Division, The Cure e tutta quella roba new wave anni ’80, continuiamo dritti con un po’ di britpop, e infine approdiamo all’attuale scena indie inglese e americana, quindi bands come The Killers, The Kooks, The 1975, The Wombats e un sacco di altri “The”. Insomma, ci piace un sacco di roba, e per questo non ci poniamo molti limiti a livello musicale…

Avete all’attivo un EP (Not necessarily alive) ed è in uscita in primavera il vostro secondo EP (Questions&Answers). Avete già una data precisa? Cosa cambia rispetto al primo progetto?
A mio parere, con il nostro nuovo EP abbiamo fatto un passo in più verso il “Q’sound”. Adoriamo il vecchio EP, ci sono ottimi pezzi e amiamo suonarli tuttora dal vivo, tuttavia (e faccio un po’ di autocritica) si poteva notare, a volte, una certa disomogeneità tra un pezzo e l’altro. Ecco, in Qs&As questa cosa non è presente, e ne siamo molto soddisfatti. Diciamo che, rispetto a N.N.A., Questions & Answers avrà toni musicali un po’ più scuri. Non significa che scriveremo sempre e solo canzoni riflessive, ma posso dirti con certezza che Qs&As contiene i pezzi più intimisti che abbiamo mai scritto. E’ un miniEP costituito da tre pezzi (più intro) in continuità tra loro. In tutto dura una decina di minuti, ma per comprenderlo a pieno vi consiglio di ascoltarlo più e più volte. E’ su questo tipo di longevità che abbiamo puntato questa volta. Non so cos’altro aggiungere, se non invitare tutti ad ascoltare l’EP che esce a fine marzo (il 27). Spero vi piacerà!!!

Chi scrive le canzoni di voi?
Semplice! Io (Dario) arrivo con un pezzo e impongo agli altri di suonarlo senza se e senza ma, pena la defezione dalla band… scherzo… diciamo che è un processo spontaneo. Qualcuno di noi viene in sala con un’idea più o meno completa, la si suona, si lavora sull’arrangiamento e poi si porta dal vivo per vedere se spacca o meno. E’ un processo che coinvolge tutti e quattro insomma…

Avete in programma qualche live/contest?
Più d’uno. Abbiamo date programmate fino a Luglio, e altre che probabilmente si aggiungeranno a quelle già esistenti. Per chi vuole aggiornarsi e venirci a trovare nel posto più vicino a casa sua, lo invitiamo a farsi un giretto sulla nostra paginetta Facebook!!!

Cosa volete che il pubblico ricordi dei vostri live?
L’energia, l’energia e l’energia.

Ho visto che vi esibite con delle magliette a righe bianche e nere, perché questa cosa?
Per farci trovare pronti nel caso ci arrestino per disturbo della quiete pubblica. Live siamo piuttosto potenti. Come dicevo sopra, vogliamo che il pubblico si ricordi di noi per l’energia! 

Avete aperto per grandi nomi della musica, qual è stata l’esperienza che più vi ha emozionato e com’è stato salire su palchi così importanti?
Ogni concerto è a sé. Abbiamo amato ogni live che abbiamo fatto, sia con nomi grossi sia in locali più piccoli. Sicuramente l’esperienza che ci ha emozionato di più è stato il nostro primo grande live di supporto a una band internazionale: quello con i The 1975 al Blackout di Roma. Trovarsi quasi all’improvviso su un palco così importante, davanti a centinaia di persone che non ti conoscono o ti conoscono pochissimo, mette un po’ di agitazione. Sta a te farne forza per dare il migliore show possibile e conquistarli. E’ un’esperienza fantastica che spero ripeteremo presto!

Lascia tutti i riferimenti per trovarvi sui social e per acquistare/ascoltare la vostra musica!
Ok! Allora potete venirci a trovare qui: Facebook – Youtube (dove potrete vedere i nostri videoclip)- Soundcloud (dove potete ascoltare in streaming i nostri pezzi)-Twitter – Se volete acquistare qualcosa di nostro, invece, potete farlo su iTunes – Google Play .
Questi sono i fondamentali, poi magari ce n’è qualcun altro ma adesso non me lo ricordo ahahah

 

 

Video- The Q’s – Something
[youtube id=”vH2w568JsQg”]

Comments

LEAVE A REPLY