Home News La Apple spara un’altra bomba e dopo gli U2 regala anche...

La Apple spara un’altra bomba e dopo gli U2 regala anche i Beatles su iTunes.

177
0
SHARE

di Mela Giannini
La Apple è inarrestabile e dopo i 38 milioni di download GRATIS, in una sola settimana, di “Song of Innocence”, nuovo album degli U2, ora mette a disposizione degli utenti di iTunes, un “EP” addirittura dei Beatles.

beatles-on-itunes

L’Ep di intitolato ‘4’ e contiene quattro canzoni da solisti di Paul McCartney, John Lennon , Ringo Starr e George Harrison.

Visto che l’ESPERIMENTO “Songs of Innocence” è riuscito, nonostante alcune sporadiche critiche, messe subito a tacere dalla Apple (che ha tolto dalle librerie il disco mettendolo a disposizione, per chi lo volesse, nei devices) e dalle parole di Bono Vox che ha ben fatto capire che questa potrebbe essere una via alternativa, per il futuro della musica, per debellare la pirateria, dando comunque gratis al fruitore la musica, ma facendo entrare introiti e risorse economiche nell’ambiente della musica e per chi ci lavora, indotto tutto compreso, ora la Apple rilancia con il gruppo che ha fatto la storia della musica contemporanea, addirittura i Beatles.

Per cui ora, l’azienda di Cupertino, rende disponibile su iTunes la possibilità di scaricare in anteprima GRATIS un mini album dei Fab Four.

mini lp '4' dei Beatles su iTunes

Le quattro canzoni che fanno parte di questo EP sono le seguenti:
Love di John Lennon (dal disco del 1970 della John Lennon/Plastic Ono Band)
Let it down di George Harrison (1970, dal disco All Things Must Pass)
Call Me Back Again di Paul McCartney (dal disco Venus and Mars del 1975 con gli Wings)
Walk With You di Ringo Starr (dal disco del 2010 Y Not).

E’ da sottolineare che questa è la prima volta in assoluto che un Ep riunisce le incisioni da solisti dei Beatles.

Questa nuova clamorosa iniziativa della Apple nella musica digitale, fa supporre che l’azienda stia per intraprendere una nuova avventura nel settore musicale e secondo indiscrezioni di fonti attendibili, l’azienda di Cupertino starebbe per far confluire il servizio di streaming Beats Music, acquistato   per tre miliardi di dollari nel Maggio scorso, in iTunes.

Photo of BEATLES

Non più tardi di ieri l’agenzia di rating Moody’s ha positivamente commentato l’impegno dei big dell’hi-tech nel settore dello streaming musicale e visto quanto successo oggi con l’annuncio dei download gratis dei Beatles, sembra che la cosa non sia per nulla casuale.

Comments

LEAVE A REPLY