Home Musica Luca Carboni festeggia i 30 anni della sua carriera con “Fisico&Politico”, duettando...

Luca Carboni festeggia i 30 anni della sua carriera con “Fisico&Politico”, duettando con diversi colleghi.

92
0
SHARE

“Fisico & politico” è come una festa di compleanno in compagnia di cari amici e colleghi stimati. Atteso sul mercato il primo giorno di ottobre, il nuovo disco di Luca Carboni suggella 30 anni di carriera e successi che, per l’occasione, sono stati riarrangiati e riproposti in duetti con grandi artisti nostrani.

Più tre inediti, uno dei quali firmato da Ligabue (che non canta). Il tutto sotto l’esperta direzione di Michele Canova (già produttore di, tra gli altri, Jovanotti, Tiziano Ferro, Fabri Fibra, Giorgia, Biagio Antonacci) dal quale anzi è partito il progetto: “E’ nato in un modo un po’ strano, da un’idea di Michele Canova di riarrangiare delle mie canzoni del passato per festeggiare i 30 anni di carriera. Poi riflettendoci bene, ho capito che poteva essere interessante aprire le porte verso l’ esterno, verso amici, ospiti e qualcuno che avesse un’ esperienza simile alla mia legata alla musica, per raccontare le mie vecchie canzoni. Mi emozionava anche l’idea di sentire le mie parole dette e pronunciate da altri cantanti. Pian piano il progetto è cambiato, è diventato quello di fare un album aperto a degli ospiti, non stravolgendo più musicalmente i brani ma semplicemente cercando di risuonare come si può fare oggi le canzoni del passato.”

 

luca_carboni_fisico_politico.jpg___th_320_0Fabri Fibra, Luciano Ligabue, Tiziano Ferro, Elisa, Jovanotti, Alice, Miguel Bosè, Franco Battiato, Biagio Antonacci, Cesare Cremonini e Samuele Bersani sono i colleghi che (in ordine di apparizione nel disco) hanno preso parte alla realizzazione di “Fisico e politico”. Sempre loro sono gli amici ai quali il cantautore bolognese ha chiesto di scegliere una canzone – attingendo da un repertorio di quindici album da studio e più di 100 brani – per risuonarla insieme a lui: “E’ stata un’esperienza molto bella soprattutto perché le canzoni non le ho scelte io ma son state proposte da chi è venuto a cantare. Così facendo ho scoperto un’anima nuova dentro le canzoni, ovvero l’anima di chi interveniva a cantare insieme a me. Mi sono arricchito anche io e mi è sembrato di realizzare un album di inediti.”.
26295190_luca-carboni-duetta-con-tiziano-ferro-in-persone-silenziose-duetto-anche-con-jovanotti-0A proposito di inediti, i nuovi brani sono tre. Il primo – ormai noto da tempo, poiché in rotazione radiofonica dallo scorso 6 settembre – è anche il singolo che ha anticipato l’intero album, “Fisico e politico”, in collaborazione con Fabri Fibra: “Ho sempre amato il rap. Anche nel ’92 andai a cercare Lorenzo, proprio per il genere che faceva. Mi affascina l”incontro della mia musica più cantautorale e rock con il mondo del rap. In questo caso, la canzone era giù nata. Chitarra e voce c’erano già, così come l’idea che la strofa fosse parlata e abbastanza ritmica. Parlandone con Canova, che aveva prodotto Fabri, che io stimo molto, mi piaceva l’idea di provare a coinvolgerlo e con grande sorpresa, sentendo il pezzo, ha accettato di entrarci. Non era facile per lui perché c’era già una parte di testo, il concetto di fisico e politico, della fine e del confine. Ma lui è entrato alla grande in queste strofe cercando di unirsi a quello che ho scritto.”
Chi è rimasto dietro le quinte del progetto è stato invece Ligabue, autore della seconda novità inserita nella tracklist, intitolata “C’è sempre una canzone” che ha inoltre permesso a Carboni di interpretare per la prima volta un brano non scritto da lui: “Ligabue ha voluto essere incluso nel progetto in modo diverso. Mi ha proposto di esserci come autore. Mi ha fatto sentire alcune canzoni nel suo studio a Correggio e mi è piaciuta molto questa. Ho voluto fare un esperimento anche io. Una sfida anche per me quella di interpretare un brano di un altro cantautore.”
E infine “Dimentica”, una canzone sulle paure che a volte ci tengono lontani dal vivere appieno le emozioni, nonché unico brano che non rispecchia la natura “aperta” del resto del disco “perché l’ho scritta e cantata tutta da me.”

luca_carbone-620x330

” ‘Fisico & politico’ per me corrisponde al concetto di corpo e anima. Tutto quello che facciamo pubblicamente ha una dimensione fisica e una valenza politica nel senso più ampio del termine. Credo che anche le canzoni, anche quelle meno esplicitamente socialmente schierate, abbiano comunque sempre una forza politica e di condivisione con gli altri.”, ha poi aggiunto la voce di “Mare mare”.
Luca_Carboni_2-500x375

A far da cornice a un progetto disocgrafico così ricco e nutrito c’è infine l’idea di una sua trasposizione dal vivo, un’unica serata che coinvolga tutta la schiera di celebrità che hanno preso parte al processo creativo; o quantomeno di tentare quest’impresa a dir poco titanica: “E’ un’ipotesi che mi piacerebbe molto, quella di riuscire a fare un concerto con gli ospiti del disco. Non è detto che si riesca, visti gli impegni di tutti. Ma ci sto provando e mi piacerebbe molto.” Se ne sta parlando da qualche giorno con Friends & Partners, promoter di Carboni – che comunque sarà in tour nei teatri a partire dal 2014.

 

 

 

Fonte Rockol.it

 

Video-Luca Carboni & Fabri Fibra – Fisico & politico

[youtube id=”tcUZD4PkBMs”]

Comments