Home News Morti due componenti del gruppo “Yellow Dogs”-Strage a New York, un musicista...

Morti due componenti del gruppo “Yellow Dogs”-Strage a New York, un musicista spara e uccide tre artisti e ne ferisce un altro.

194
0
SHARE

Ieri sera a New York, precisamente al 318 di Maujer Street, nel quartiere di Brooklyn, si è consumato una tragedia. Dei componenti della band  Yellow Dogs, più un’altro musicista, sono stati sparati e uccisi da un ex componente della band stessa. 190812714-ad3a8429-693f-4090-8a29-a4e9ee90188d

I Yellow Dogs erano un gruppo punk/rock iraniano, reso celebre dal film “I gatti persiani” di Bahman Ghobadi nel 2009, Film/documentario (presentato anche a Cannes nel 2010)  in cui il regista raccontava e descriveva la scena musicale underground Iraniana, la difficoltà di fare musica nell’Iran di oggi, e di come gli artisti siano costretti a suonare di nascosto dal regime.

gatti-persiani_poster

Dopo questa “esperienza/visibilità mediatica” il gruppo decide di trasferirsi in America per liberamente suonare la loro musica. A loro si interessa anche la CNN , realizzando un servizio con annessa intervista nella loro sala prove di Brooklyn.

190810896-9304bc3c-0ae3-49fa-991a-4c6ae24dc4f2

La “tragedia” avvenuta ieri notte, pare sia la conseguenza dell’allontanamente di un ex membro della band, cacciato dal gruppo nel 2012 (da allora faceva parte di un’altra band iraniana, i Free Keys), perchè reo d’aver rubato strumenti e soldi agli altri componenti della band.

x

L’omicida/suicida, Raefe Ahkbar ha sparato a due membri degli Yellow Dogs, Sourosh Farazmand (chitarrista) e Arash Farazmand (batterista) e un loro amico, il musicista e autore Ali Eskandariano e ferendone un quarto, prima di togliersi la vita con un colpo in testa.

190812258-104c1ff1-d3f5-4180-ad10-457c1a79cbc7

La dinamica ricostruita dagli investigatori, come da fonte “New York Post”, racconta che il Killer ha sparato prima a una persona all’esterno, un 22enne anch’egli artista e, ora ricoverato ma non in pericolo di vita, poi è entrato nell’appartamento di una villetta a schiera che i ragazzi del gruppo condividevano a Williamsburg, a Brooklyn, e ha sparato e ucciso i due  fratelli-cofondatori  del gruppo e un loro amico musicista, poi si è recato sul tetto e si è suicidato con un colpo alla testa prima che la polizia lo catturasse.

banner-america-rifle-1111

Nella casa ci sarebbero stati altri due ragazzi rimasti illesi perché hanno trovato rifugio nel bagno.
Le vittime aveva tutti tra i 20 e i 30 anni.  Gli Yellow Dogs erano conosciuti nel quartiere, sempre in giro con strumenti (avevano adibito a sala prove una zona della loro abitazione), con il solito look da classici musicisti rock.
I vicini raccontano che i ragazzi erano molto uniti, condividevano tutto, festeggiavano e mangiavano sempre insieme, ragazzi normalissimi, non violenti e ben integrati nella comunità. Fra le tante band a cui si ispiravano c’erano anche i Joy Division.

190811014-8a23fcdf-0b2b-499e-9a0c-65494bf7e904

Nella scena hipster della città erano molto conosciuti: avevano diviso il palco con band molto famose nel panorama underground americano e avevano suonato nei locali più gettonati di Williamsburg, come Knitting Factory e Brooklyn Bowl.
Questa brutta vicenda ha sconvolto molta gente appassionata di musica indie che sta lasciando numerosi commenti sui social, nei siti web e Twitter della “Band che fu”…ormai!

Articolo di Mela Giannini

 

In questo video vediamo l’intervista del 2009 della CNN agli “Yellow Dogs” nel loro studio prove “casalingo”, in quell’appartamento in cui poi,ieri sera, si è consumata la tragedia.

The yellow dogs CNN interview ( inside the middle east )
[youtube id=”Ghbk7zdEkVw”]

 


In questo Video uno degli ultimi lavori degli “Yellow Dogs”

The Yellow Dogs “this city” (Official Video)
[youtube id=”UYjJLjxeVG0″]

Comments

LEAVE A REPLY