Home News Nasce la Prima Banca per gli Artisti, la “First Artist Bank”!

Nasce la Prima Banca per gli Artisti, la “First Artist Bank”!

175
0
SHARE

E’ notizia fresca di qualche giorno fa, una notizia che ha già fatto  il giro del mondo, e che sta facendo molto discutere le comunità artistiche in genere.

BVKjYM_CAAA8ftb

La notizia è che Dave Stewart,  stimato musicista ed ex Euritmics,  ha annunciato la realizzazione di  una idea rivoluzionaria nel suo genere, che è rivolta ad aiutare economicamente e non  tutti i musicisti e artisti in genere.

Dave Stewart, si  è fatto  promotore della nascita di una Banca per la Musica, un istituto di credito specializzato nel settore musicale, a cui è stato dato il nome di  “First Artist Bank”.

Questa idea è stata sviluppata concretamente dall’Artista insieme al  Manager Michael Phillip, già manager di Credit Suisse ( in passato è stato anche Manager della Deutsche Bank).

Reeperbahn+Festival+2013+A1Sporti-458x230-1377783514L’occasione per parlare di questo progetto è stata data dal Festival Reeperbahn di Amburgo, dove Dave Stewart ha spiegando agli addetti ai lavori  concretamente la sua idea, idea  ispirata, a suo dire, dalla Banca create  dagli agricoltori in America, la Farm Bank .

philipp_michaelMichael Phillip ha  detto:
Gli agricoltori americani avevano problemi ricorrenti, dalla siccità ai trattori che si rompevano. Ognuno di loro aveva una banca diversa che gli prestava mille dollari ma in cambio si prendeva migliaia di acri: un po’ come nel music business, dove ti prestano del denaro ma si prendono i diritti sulla tua musica. Cosicchè gli agricoltori, un centinaio di anni fa, si sono fatti la loro banca che oggi è ancora una delle più efficienti del Paese“.

L’idea consiste nel creare una vera e propria Banca, la First Artist Bank, che avrà come finalità quella di aiutare gli artisti, sia economicamente , che con servizi di consulenza, a realizzare i loro progetti artistici.

Stewart e Phillip hanno dichiarato:
La First Artist Bank  offrirà finanziamenti, servizi di gestione delle proprietà intellettuali e degli asset digitali ma anche consulenze: in modo che i musicisti non firmino più contratti stupidi e svantaggiosi […]Siamo determinati a cambiare il volto del mondo bancario

 

 Nelle intenzioni dei titolari dell’idea imprenditoriale, l’istituto di credito fornirà i suoi servizi non solo agli addetti ai lavori del mondo della musicali, ma anche a quelli del mondo del cinema, del teatro, della televisione ecc. ecc.

DaveStewart-01-bigSempre Stewart e Philipp,   hanno precisato:
E’ una banca a disposizione degli artisti, di chi crea opere dell’ingegno e dei loro fan. Le sue carte di credito avranno un programma a punti misurato in ‘art miles’, miglia artistiche, con ricompense che includeranno biglietti per il festival di Glastonbury ed eventi teatrali, ma anche album“.

A fine realizzazione e concretizzazione del progetto, Michael Phillip coprirà il ruolo di copresidente.

La First Artist Bank è parte integrante di un progetto imprenditoriale più ampio, denominato “First Artist Ventures,
che coinvolge la  Weapons of Mass Entertainment (una società  di Dave Stewart) e Talenthouse, una struttura, tipo “agenzia”  che avrà la specifica funzione di mettere in contatto brand commerciali e industriali con l’ambiente artistico .

La First Artist Bank  sarà operativa già dal 2014, con le prime tre filiari, di cui una avente sede a Londra, in un complesso immobiliare  in costruzione di proprietà dello stesso  Stewart.

Per cui, per tutti quegli artisti che sino ad oggi hanno avuto difficoltà a realizzare i propri progetti, si apre una possibilità dinnanzi a loro,una speranza concreta per dar vita ad iniziative creative  che altrimenti non sarebbe possibile realizzare.

band_583

di M.G.

Comments