Home Musica Pioggia Porpora sulla musica mondiale: il GENIO della musica, PRINCE, è Morto

Pioggia Porpora sulla musica mondiale: il GENIO della musica, PRINCE, è Morto

880
0
SHARE

di Mela Giannini

Il 2016 è indubbiamente un anno tristissimo e nefasto, perchè sta portando via con se i più grandi della musica contemporanea, i grandi che hanno segnato la musica del XX secolo.

Dopo David Bowie se ne è andato un altro mostro sacro, un genio, IL GENIO, della musica in assoluto, Prince Rogers Nelson, in arte Prince. La notizia ha sconvolto tutti nel mondo musicale, una notizia inaspettata per tantissimi che ha gettato nello sconforto migliaia e migliaia di estimatori dell’artista.

Il genio di Minneapolis aveva solo 57 anni e nella sua grande carriera aveva prodotto un immenso repertorio, vincendo 7 Grammy Awards e vendendo più di 100mln di copie di dischi. E’ stato un ispirato, creativo ed eclettico artista, un musicista straordinario, un compositore illuminato, un chitarrista incredibile, un arrangiatore geniale e un performer live incommensurabile. Il suo stile, mai uguale ma inconfondibile, è stato unico ed inimitabile. E’ stato un ribelle anticonformista, e nemmeno la discografia era riuscita a contenerlo, a “imbrigliarlo”. Lui si muoveva assolutamente fuori dagli schemi, dalle convenzioni e dal sistema, gli andava stretto anche il suo stesso nome da artista, che ha cambiato diverse volte.

Con lui se ne va una parte incredibile della musica, quella a partire dalla fine degli anni ’70 (il suo primo album fu del ’78, For You) fino ai giorni nostri (l’ultimo lavoro è stato quello del 2015, HITnRUN Phase One&Two).

Nella sua arte vi era l’evoluzione Soul-Jazz- Pop e soprattutto Rock-Funky della musica che fu di maestri come Jimi Hendrix, James Brown e addirittura gli stessi Beatles, tanto per fare solo qualche nome, stili e generi che lui ha rimaneggiato con la sua genialità, facendoli suoi e rendendoli unici. All’inizio della sua carriera venne considerato il “nuovo” Stevie Wonder, vista la sua poliedricità nel suonare moltissimi strumenti in studio di registrazione.

A lui si sono ispirati tantissimi artisti nel corso degli anni e lui stesso ne ha lanciati e prodotti tanti altri. In molti hanno cercato di “imitarlo” pateticamente, ma nessuno è riuscito minimamente ad eguagliarlo in quanto a genialità, unicità e creatività. Se la grandezza di un’artista la si vede anche attraverso l’influenza che questi ha avuto su altri grandi artisti, si può dire che senza di lui artisti come Lenny Kravitz, ad esempio, non esisterebbero nemmeno.

Per anni è stato, tra le altre, l’ambiguo sexy alter ego di un altro grande, Michael Jackson, e la sua “immagine” è stata sempre come pelle di serpente, sempre cangiante, sempre originale, mai banale, mai scontata.

Nel 1984 uscì il suo successo più grande (nella musica come nel cinema), che lo portò a farsi conoscere dal mondo intero, e parliamo del capolavoro Purple RainIl film omonimo vinse anche il premio Oscar per la miglior colonna sonora e il brano When Doves Cry vinse un Golden Globe come miglior canzone originale.

Che qualcosa nella sua salute non andava si era intuito, visto che l’artista aveva cancellato qualche concerto ultimamente. Il suo corpo senza vita è stato trovato nella sua abitazione (esattamente in uno degli ascensori di Chanhassen, negli studios dell’artista) in Minnesota e a darne notizia è stato prima il sito di spettacoli americano Tmz e poi la sua agente, Yvette Noel-Schure: “E’ con grande tristezza che confermo il decesso del leggendario e iconico Prince Rogers Nelson, all’età di 57 anni“.

Anche il presidente Barack Obama ha voluto ricordare questo grande artista: “E’ stato un esecutore che elettrizzava. Oggi, il mondo ha perso un’icona creativa. Michelle e io ci uniamo ai milioni di fan di tutto il mondo nel piangere l’improvvisa morte di Prince

Sulle cause della morte non si sa ancora nulla, si sa solo che era stato ricoverato d’urgenza il 15 aprile e che il suo jet privato era stato costretto ad un atterraggio d’emergenza in Illinois, anche se il giorno dopo l’artista è apparso in un concerto rassicurando i fan che si trattava soltanto di una brutta influenza…ed invece…

[youtube id=”EsRUAoUvP10″]

Comments