Home Musica Si preferisce il SILENZIO alla MUSICA ad Imperia – Zibba Interrotto mentre...

Si preferisce il SILENZIO alla MUSICA ad Imperia – Zibba Interrotto mentre suonava

886
0
SHARE

di Mela Giannini

E si, in Italia succede anche questo, succede che alcune problematiche che affliggono il nostro paese non sono da attribuirsi solo ai politici, alle istituzioni, ma anche alla mancanza, a monte, di una mentalità “culturale” della gente…quella tanto bistrattata “cultura“, di cui dovrebbe far parte anche la musica, e nello specifico la cosiddetta “Musica Leggera“, che non sta attraversando momenti felici, anche perchè assolutamente dimenticata dalle istituzioni e da normative a tutela, che tardano ad arrivare.

Un altro settore, tra i tanti, che “soffre” la crisi in Italia è sicuramente il turismo, e quando si cerca di trovare espedienti, soprattutto in estate, per mettere assieme il settore “turismo” con il  settore “spettacolo”, con festival, concerti, eventi musicali vari che attraggono gente…beh, ecco che la mentalità italica, poco propensa verso la cultura, prende il sopravvento. Pur non volendo generalizzare, qui comunque si parla degli stessi italiani sempre pronti a criticare, protestare e bistrattare… ma questo affinchè, prima di tutto, le “cose” vadano bene nelle quattro mure di casa propria… e poi chissenefrega di quello che accade fuori dalla finestra, anche se c’è una Piazza piena di gente venuta apposta per un concerto (tra le altre un concerto acustico), magari spostandosi da luoghi lontani per l’occasione, chissenefrega che ci sia gente che ha lavorato e si è impegnata per organizzare e mettere su un’importante manifestazione che poteva fare solo del bene alla città, chissenefrega di tutto l’indotto, anche commerciale, che ruota attorno ad un certo evento, e soprattutto chissenefrega di un artista, grande professionista, che sta suonando sul palco per un pubblico venuto apposta per lui, o anche per lui.

L’importante è che a casa propria non ci siano problemi, l’importante è che nella nostra ovattata isola di cemento e mattoni non arrivi alcun tipo di “rumore”… e così via ad alzare la cornetta e chiamare la forza pubblica affinchè tutto si fermi, si fermi la musica, si fermi l’indotto, si fermi un lavoro, si fermi il turismo…TUTTI FERMI E IN SILENZIO, SIAMO ITALIANI! Poi domani, appena svegli, continuiamo a lamentarci di nuovo della crisi!

imperia-unplugged

Tutto quanto sopra è successo all’Imperia Unplugged Festival, un bellissimo evento musicale che ha richiamato tanta gente di fronte al Sagrato della chiesa in Piazza San Giovanni, appunto ad Imperia. Alle 23.35 i residenti della zona – solo perchè dava loro noia la musica – hanno chiamato le forze dell’ordine che sono tempestivamente intervenute e irremovibilmente, irrompendo nel mezzo della manifestazione con tanto di volante, hanno imposto di fermare il concerto, mentre sul palco si esibiva il cantautore Zibba.

Gli organizzatori dell’evento hanno comunque precisato che: “Per chiarezza, non si era sforato. Eravamo in regola con il permesso, regolarmente pagato e firmato fino a mezzanotte. Peccato per l’imprevisto. E’ andata comunque benissimo.

A commento di quanto accaduto è intervenuto l’assessore alle Manifestazioni di Imperia, Simone Vassallo,dichiarando:
Spiace rilevare che sovente alcuni cittadini si rivolgono alle Forze dell’ordine chiedendo di verificare autorizzazioni e impatto acustico degli appuntamenti organizzati in città. Credo che in una città a vocazione turistica, come Imperia sta cercando di diventare con grande impegno e sacrificio da parte dell’intero tessuto locale, in primis l’Associazionismo, sia necessario comprendere che le proposte di intrattenimento rivolte a residenti e ospiti meritino apprezzamento e tolleranza.”

Di seguito il video dell’esibizione di Zibba.
[youtube id=”GVqz_lL9OIk”]

Comments