Home Musica Sinead O’Connor torna e stupisce: nuovo album “I’m not bossy, I’m the...

Sinead O’Connor torna e stupisce: nuovo album “I’m not bossy, I’m the boss” e nuovo look!

229
0
SHARE

di Mela Giannini

E’ uscito il nuovo singolo, “Take Me To Church”, e nuovo album , “I’m not bossy, I’m the boss” (per l’etichetta Nettwerk), della controversa  cantautrice irlandese Sinead O’Connor,  che già dalle copertine dei lavori e poi dal video del primo estratto ti spiazza letteralmente, ti sconvolge e travolge.

102632476-99773787-2e33-4709-88ca-ab9c5556bab7

Nulla è mai scontato o banale con lei, nulla è privo di significato in quello che fa, anche se fatto a modo suo, in modo dirompente e a volte irriverente, lei , anticonformista per eccellenza, con i capelli rasati e il look androgino, così come comparse nel video della canzone di Prince, Nothing Compares 2U, che negli anni ’90 la portò al successo.

E da allora  è divenuta l’icona della ribellione per antonomasia (come dimenticare il suo gesto di stracciare in diretta una foto di Papa Giovanni Paolo II durante una puntata del Saturday Night Live per protesta contro la pedofilia nel clero cattolico)  e che della sua “ribellione” contro i fantasmi del suo passato, un passato fatto di un’infanzia violata, ne ha fatto bandiera per la sua personale “rivoluzione” contro quel sistema che l’ha fatta soffrire da piccola e contro quella “chiesa cattolica” di cui culturalmente lei ne fa parte (lei è irlandese), religione  che lei ha sempre ritenuta responsabile di aver tradito lo stesso “Dio” ( in merito a questo, rimane leggendaria una sua affermazione in una intervista quando disse che la sua missione era quella di “salvare Dio dalla religione.”)

sinead-oconnor-contro-il-papa

Ma nonostante conoscessi il personaggio e nonostante immaginassi che anche questo nuovo lavoro racchiudesse in se delle sorprese, mai e poi mai mi sarei aspettata una Sinead O’Connor così come in questo nuovo album, almeno nell’apparente immagine che vuol dar di lei, e la parola “apparente” assume un significato notevole e poi si capisce perchè!

Ma per capire il tutto bisognerebbe fare un passo indietro di un anno , al 2013  quando Sinead ebbe un acceso scontro mediatico con Miley Cyrus per le sue continue provocazioni a riferimenti  e messaggi “sessuali” lanciati agli adolescenti, scagliandosi anche contro quel sistema discografico che “mercifica” la sessualità femminile e a darle manforte le fecero eco personaggi come Annie Lennox o Bruce Springsteen.
Lei allora affermò che  “Tutto ciò che stanno facendo le nuove artiste è farsi guardare il seno …e hanno anche un pubblico fatto da bambini che, crescendo, penseranno che l’unico valore è quello della bellezza estetica e che conterà solo quanto piaceranno ai ragazzi. Credo che questo sia ancora una volta frutto di tanti manager uomini che vogliono tenere sotto controllo il mondo della musica, lasciando alle donne una funzione marginale

music-sinead-oconnor-take-me-to-church-360x360

Bene, dopo quanto successo l’anno scorso, ora vedere una Sinead in copertina totalmente TRASFORMATA in una “sex symbol”, totalmente calata in un look glamour e sexy fa specie, e tutto questo mentre nella canzone “Take Me To Church” (primo singolo del nuovo album) lei canta “portami in chiesa, ma non in quella che fa male…perché quella non è la verità” (i soliti retaggi del suo passato riproposti anche in questo nuovo lavoro).

Ma è guardando poi il video della stessa canzone che si scopre la vera “provocazione” di questa scelta.
All’inizio del video si vede una sorta di sovrapposizione dell’artista che fu in “Nothing Compares 2U” e quella di adesso, sensuale e sexy, come una sorta di “nascondersi &nascondere” allo stesso tempo l’immagine che fu di lei, e il tutto immerso in un fondo assolutamente NERO, fino a quando, all’improvviso apparire e dirompe la nuova immagine sexy e sensualissima dell’artista.
Ma già dalle prime inquadrature, guardando la sua grinta, si capisce che forse la cosa è solo una provocazione…come a sbeffeggiare il mondo della musica di oggi che “svende il corpo della donna”.
Ma comunque ancora si rimane un po’ spiazzati fino alla metà del video, perché si ripensa inevitabilmente alle sue parole di protesta dell’anno prima e viene da chiedersi :” ma che fa?…lo sta facendo anche lei?”

Ma invece NO…perchè, ad un certo punto, a metà del video, quando incalza la canzone lei strappa via la parrucca e ritorna ad essere lei e solo LEI…con i suoi capelli rasati, la grinta e la protesta di sempre, con un rock che trascina,  e vorresti che la canzone non finisse mai, vorresti che lei non andasse mai via da quello schermo!

E ritorna la grande Sinead O’Connor che conoscevamo e questa volta più che mai incisiva e geniale.

Video ufficiale-Sinead O’Connor – Take Me To Church
[youtube id=”jMzY_KQIKjU”]

Il resto dell’album è più o meno sulla stessa scia del singolo, almeno nei testi, sempre diretti e taglienti che a volte fanno leva sulla sua solita fragilità emotiva, album in cui si alternano bellissime ballate con irresistibile canzoni rock-pop.
E anche il titolo dell’album è spiazzante e non casuale, un titolo che è tutto un programma , “I’m not bossy, I’m the boss” (trad. Io non sono autoritaria, IO SONO IL CAPO) e anche in questo caso con una sexy copertina che farebbe impallidire Lady gaga & Katy Perry messe insieme…o la stessa Miley Cyrus, che sembra volerle dire “ragazzina, se mi ci metto, io lo so fare molto meglio di te…ma l’arte è altro”!

sinead-o-connor-in-concerto-a-terni_73453

Per il titolo dell’album è stata la stessa Sinead a spiegarne il motivo della scelta, titolo ispirato da una campagna, Ban Bossy:
“Inizialmente aveva un titolo diverso ‘The Vishnu Room’, ma qualche mese fa quando ho visto la frase ‘I’m Not Bossy, I’m the Boss’ e seppi della campagna Ban Bossy, ho subito pensato che avrei voluto rinominare l’album, dal momento che la campagna di Sheryl è terribilmente importante…”

sinead2
Tracklist di ‘I’m Not Bossy, I’m the Boss’

-How About I Be Me
-Dense Water Deeper Down
-Kisses Like Mine
-Your Green Jacket
-The Vishnu Room
-The Voice Of My Doctor
-Harbour
-James Brown
-8 Good Reasons
-Take Me To Church
-Where Have you Been?
-Streetcars
L’album è scaricabile su iTunes QUI , o acquistabile su Amazon , direttamente dal banner Amazon sulla Home del Blog di TheTIME inMusic (basta poi digitare il nome dell’artista e del titolo dell’album)

162920314-20835fa7-8fe5-47cc-b4e7-aa26fbe75cae

Intanto è già partito il Tour mondiale proprio dall’Italia, prima il 22 Agosto a Santo Stefano di Magra (La Spezia), e poi il 20 Settembre in p.zza Europa a Terni, in occasione della Notte Bianca.

Ed è proprio a Terni in piazza c’è stata l’apoteosi perché ad attenderla erano in migliaia, la piazza era stracolma e lei e salita sul palco con la sua solita testa rasata, vestita con un abito clericale nero, con tanto di colletto bianco da prete e crocifisso al collo. Unico vezzo da “star”  un paio di occhiali a specchio anche se lei poi ha specificato che doveva metterli perchè è «timida».
La band che l’accompagnava era formata da 5 elementi , di cui bassista e chitarrista donne.
Sinead ha cantato oltre alle canzoni del suo nuovo album, anche le canzoni più famose del suo repertorio. Gli applausi per lei si son sprecati e la gente la ha acclamata come quella grande artista qual’è.
Il tour proseguirà nel resto del mondo con le date e le tappe di seguito indicate:

image

  1. 28 SEPTEMBER 2014 @AMSTERDAM, NETHERLANDS
  2. 30 SEPTEMBER 2014 @BRUSSELS, BELGIUM
  3. 20 OCTOBER 2014 @CHICAGO, IL, US
  4. 22 OCTOBER 2014 @CHICAGO, IL, US
  5. 24 OCTOBER 2014 @ON, CANADA
  6. 27 OCTOBER 2014 @NEW YORK, NY, US
  7. 28 OCTOBER 2014 @NEW YORK, NY, US
  8. 30 OCTOBER 2014 @NEW YORK, NY, US

    Per informazioni sul Tour QUI

    Video-Sinead O’Connor – Take Me to Church (Behind The Scenes)
    [youtube id=”w9Z60ZBpVGo&list=UUmVE1oDNf5IjExOGfdbL3SA”]

    Video-Shootin’ Sinéad O’Connor for ‘I’m Not Bossy, I’m The Boss’
    [youtube id=”VKW_u5OhX_0&feature=youtu.be”]

 

Comments

LEAVE A REPLY