Home News TRAVIS BARKER ESCE CON LA BIOGRAFIA “CAN I SAY”, E DICE DI...

TRAVIS BARKER ESCE CON LA BIOGRAFIA “CAN I SAY”, E DICE DI AVER PAGATO IL SUO ASSASSINO

Durante una intervista all'Abc per la presentazione della biografia "Can I Say", Travis Barker, batterista dei Blink 182, ha confermato che qualche anno fa assoldò qualcuno per farsi ammazzare, dopo un terribile incidente aereo.

1149
0
SHARE

di Mela Giannini

Sconvolgente dichiarazione di Travis Barker, batterista dei Blink 182, che in una intervista, durante la presentazione della sua biografia “Can I Say“, dice di aver pagato qualcuno per farsi uccidere.

Il tutto è avvenuto presso l’emittente Abc, e nel mentre dell’intervista, alla domanda se fosse vera la “leggenda metropolitana” che viaggiava indisturbata, su di lui che aveva assoldato dei “Killer” per farsi uccidere, lui ha tranquillamente risposto:  “Oh sì […] Ho offerto 1 milione al mio assassino“.

1445406259798

La proposta indecente, ed è proprio il caso di dirlo, Barker l’ha fatta ai suoi amici dopo l’incidente aereo di sette anni fa – l’aereo cadde poco dopo il decollo dal Columbia Metropolitan Airport in South Carolina – in cui il batterista fu terribilmente coinvolto, riportando gravi ustioni in più della metà del corpo.

Altre quattro persone, in quell’incidente, morirono  e solo Barker e un altro passeggero si salvarono miracolosamente.

Comments

LEAVE A REPLY